Leggere in digitale è meno faticoso.

18/02/2013 § 5 commenti

Leggere in digitale è meno faticoso. La conferma arriva da un interessante studio condotto da tre gruppi di ricercatori di tre università tedesche, i risultati evidenziano come nei confronti della lettura digitale via sia un pregiudizio di carattere culturale.

Dallo studio emerge come soprattutto per gli anziani la lettura digitale sia meno faticosa e aumenti la capacità di concentrazione. Voi che ne pensate? Maggiori dettagli qui.

Annunci

Tag:, ,

§ 5 risposte a Leggere in digitale è meno faticoso.

  • iltondi ha detto:

    Io mi sono comprato il Kindle!

  • sweetvalentina ha detto:

    Reblogged this on My scrapbook and commented:
    Sul perché leggere in digitale è meno faticoso.

  • ledina ha detto:

    Io per mia esperienza con il Kindle ho notato che leggo di più che con un libro cartaceo.

  • amleta ha detto:

    Mi spiace ma non posso esser d’accordo con il risultato dello studio fatto. Uno schermo non è la stessa cosa di una pagina. Inoltre per chi come me ama viverlo il libro, scriverci sopra, segnare pagine, annusarlo, bagnarlo col tè, farci finire la cenere dell’incenso sopra,….insomma, un libro di carta è tutta un’altra cosa. Questo non vuol dire che non sia una promotrice degli ebook, perchè mi rendo conto che ormai le opere hanno questo nuovo modo di esser “spulciate” e quindi ci si adegua. Io personalmente odio leggere su uno schermo, mi dà molto fastidio agli occhi e inoltre non amo guardare a lungo ciò che è scritto su uno schermo. Ma sono gusti personali ovviamente 🙂

  • Marco Cardillo ha detto:

    Ciao Amleta…
    Io intanto farei una distinzione tra e-reader e tablet (o pc, smartphone ecc.).
    Lo schermo di un tablet, in effetti, può dare fastidio; quello dell’e-reader, invece, è progettato apposta per assomigliare il più possibile alla lettura su carta.
    Io ho da poco un nuovo e-reader, e devo dire che non provo nessun fastidio alla vista… anzi, posso leggere comodamente anche al buio (lo schermo è illuminato) e posso gestire una serie di cose, come la grandezza dei caratteri, lo stile, il contrasto ecc. ecc.
    Quindi l’esperienza di lettura è decisamente più comoda, mentre su carta, a volte, mi trovo tra le mani dei libri impaginati male… e non ho modo di rimediare!

    Per quanto riguarda la ricerca, faccio notare che si riferisce ai lettori anziani.
    In base a dei parametri oggettivi, come i movimenti oculari e l’attività cerebrale, gli anziani hanno provato più comoda la lettura su e-reader, pur avendo dichiarato, in una fase preliminare, la loro preferenza per la carta.

    Su tutti gli altri aspetti legati al “vivere un libro”, invece, posso concordare… anche se l’ebook permette di vivere il libro in mille altri modi fino ad oggi impensabili 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Leggere in digitale è meno faticoso. su Bookolico.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: